Nell'ufficio di ... Petit Pan

Nell'ufficio di ... Petit Pan


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Myriam e Pan, creatori del marchio Petit Pan, non avrebbero mai immaginato che avrebbe avuto così tanto successo nel mondo dell'arredamento e dell'abbigliamento per bambini. Va detto che sono piuttosto del genere "poeti da sogno". E per loro, la poesia riguarda anche il vivere a Parigi, la città adottiva che li collega.

Petit Pan è Parigi

È un nome come una fiaba! E la storia del marchio ha davvero qualcosa di magico. Inizia con l'incontro di Myriam e Pan e termina con "hanno vissuto felicemente a Parigi e hanno avuto tre figli ...". Tra i due, c'era l'installazione in un nuovo paese per ciascuno, un viaggio stimolante, la creazione della loro società e un successo quasi immediato.

Incontro a Bruxelles

Nei loro uffici situati a due passi dalla Bastiglia, il colore è la prima cosa che noti. Innanzitutto, quelli indossati da Myriam, quel giorno in Cappuccetto Rosso, pieno di fucsia. Alta e bionda come Pan è marrone, ricorda la sala hobby creativa in cui si sono visti per la prima volta, a Bruxelles ... In un certo senso, sulla sua terra. Invitato come artista visivo, Myriam ha condotto un laboratorio per bambini. Mentre Pan vendeva i suoi aquiloni su uno stand vicino.

L'artista della plastica e l'aquilone

Incontrare un volantino aquilone cinese non succede tutti i giorni. Per chi non lo sapesse, sono esperti nell'arte dell'aquilone. Soprattutto perché stiamo parlando dei più belli del mondo, realizzati da maestri. Il padre di Pan è uno e ha trasmesso le sue conoscenze a suo figlio, che ha portato regolarmente in Francia. Questo è ciò che ha affascinato Myriam, interessata a tutto ciò che può essere creato con le sue mani e in tutto ciò che è diverso. Stessa cosa per Pan che scopre questo giovane artista plastico belga, solare ed entusiasta.

Il viaggio del grilletto

Abbastanza rapidamente, iniziarono a lavorare insieme, uno a Bruxelles, l'altro a Parigi. Quindi Myriam venne ad unirsi a Pan. Quando nasce il loro primo figlio, decidono di visitare i genitori di Pan in Cina. La madre li accoglie con un portachiavi per il bambino e Myriam si innamora letteralmente della piccola giacca tradizionale cinese. Questo, oltre ai colori e ai disegni scoperti in questo paese, echeggiano e la loro collezione andrà oltre i confini di aquiloni e lanterne di carta, con la partenza di una linea di casa e vestiti per i più piccoli.

Poeti nel soggiorno

"Myriam lavora intorno alle nostre vite", afferma Pan. "Un buon principio, che ha colpito nel segno e in modo spettacolare durante il loro primo salone di Maison et Objet dove mostreranno il loro mondo. Impreparati, hanno allestito il loro stand come poeti, all'ultimo minuto. Ciò li costringe a mostrare Di conseguenza, i loro pochi metri quadrati sono un invito a viaggiare, con le pareti ricoperte di giornali cinesi e la loro produzione completamente nuova. Fu alla seconda fiera del 2003 che nacque ufficialmente il marchio Petit Pan.

Un marchio gioioso

Oggi, Petit Pan è un mondo a sé stante. Chi ama i colori, le stampe allegre, è sopraffatto. Il minimo cuscino, il set da tavola, la poltrona di bambù o il lenzuolo sono un invito al buon umore. Ci sono anche merceria, guardaroba per bambini più grandi e borse. Ci sono bellissime piastrelle e recentemente camicie da uomo che Pan è la prima da indossare. Numerosi negozi a Parigi, uno a Tolosa e uno a Bruxelles confermano il successo di questi sognatori che sono diventati imprenditori con la forza degli affari. I 5 OGGETTI DI PETIT PAN


Commenti:

  1. Fenrira

    Che messaggio carino

  2. Megore

    Che frase comprensiva

  3. Reve

    Totalmente d'accordo con lei. Ottima idea, sono d'accordo.

  4. Somerton

    mi piace

  5. Eaton

    Allora qual è il prossimo?



Scrivi un messaggio