Step-by-step: germinare un albero da frutto da una pietra

Step-by-step: germinare un albero da frutto da una pietra



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Si chiamano pesche, mandorle, prugne, ciliegie ... e tutte nascono da un nocciolo che contiene una mandorla. È questa mandorla che germina per dare alla luce un nuovo albero. In orticoltura, questa tecnica di seppellimento di pietre si chiama stratificazione. Consiste nel posizionare semi e fosse su diversi letti (strati) separati l'uno dall'altro da terra leggera o sabbia fresca, al fine di ammorbidire la buccia e accelerare la germinazione. La germinazione delle fosse o dei semi avviene all'aria aperta, in vasche o vasi, che poi seppelliremo per evitare il riscaldamento precoce. Idealmente a nord, dietro un muro, per evitare variazioni di temperatura che potrebbero causare un risveglio precoce. Ma questo può essere fatto anche in una cantina purché tu mantenga una certa umidità. Al contrario, dovrebbe essere evitato al di fuori dell'acqua in eccesso, che potrebbe favorire la decomposizione. Per questo, creeremo una cupola di terra o sabbia sulla pentola in modo che l'acqua, in caso di forte pioggia, goccioli lungo i lati. Possiamo anche mettere uno strato di paglia o foglie in inverno per evitare il congelamento profondo su soggetti sensibili. Infine, può essere utile mettere una griglia protettiva contro i roditori, perché, nel mezzo dell'inverno, non guarderanno due volte prima di gettarsi sulle mandorle delle fosse. Dovrebbe essere noto che gli alberi ottenuti con questa tecnica di riproduzione non erediteranno necessariamente le caratteristiche (gusto, precocità, resa, ecc.) Dell'albero madre, a meno che non vengano successivamente innestati. Questa tecnica è quindi particolarmente adatta per la produzione di portinnesti. Un'eccezione notevole: la pesca della vite. Ce ne sono pochi sugli scaffali dei negozi, ma molti in campagna e persino in quota dove la sua robustezza e il gusto unico lo rendono un albero da frutto molto popolare nei frutteti. Perché allora astenersi dal riprodurli, quando è così semplice e gratuito? difficoltà : facile costo : nessuna Strumenti richiesti : - Alcuni bei frutti maturi - Una pentola - Un po 'di sabbia - Un'etichetta (opzionale)

Passaggio 1: recuperare i kernel


Tutto inizia quando una pesca cade a terra, diventa bietola, si decompone soffocando l'erba sotto la sua massa, permettendo al nucleo di entrare in contatto con il terreno, in un ambiente favorevole e arricchito, sotto l'azione dei microrganismi che sono venuti cercare cibo. La primavera seguente, nacque un nuovo albero.
Per diventare gli artigiani di questa bella storia, prendi i chicchi di pesca maturi. Riempi una pentola con una miscela di terra e sabbia. Inserire le fosse (a testa in su), quindi coprirle con la sabbia.

Passaggio 2: seppellire il piatto


Un buon giardiniere domestico deve sapere cosa sta piantando e dove lo sta piantando. Sapendo che la nascita di giovani arbusti avverrà solo molti mesi dopo, in primavera, un'etichetta è benvenuta per memorizzare il contenuto del vaso.
Seppelliamo il vaso per offrire protezione alle mandorle dagli estremi climatici: un riscaldamento primaverile potrebbe far germogliare troppo presto il nostro soggetto, che sarebbe quindi in balia delle ultime gelate primaverili. L'ideale è un luogo riparato, preferibilmente a nord. Qui seppelliamo il vaso contro un muro situato a nord del giardino e al riparo dalla vegetazione circostante. Fai attenzione, tuttavia, in primavera, che non monopolizzi tutte le risorse (luce e acqua) di cui i tuoi giovani pesco hanno bisogno per continuare a prosperare.

Passaggio 3: raccogliere i nuovi arbusti


Siamo in primavera. Che gioia scoprire i nuovi scatti!
I nuclei sono esplosi sotto l'azione combinata di freddo e umidità, permettendo alla mandorla di germogliare e formare un nuovo soggetto.

Passaggio 4: piantare o rinvasare


Il giovane arbusto che tieni in mano aspetta solo di continuare a crescere. Se hai paura di dimenticarlo a causa delle sue piccole dimensioni, rinvasalo in un vaso più grande mentre aspetti che si sviluppi ulteriormente. Ma nulla ti impedisce di installarti direttamente nel giardino o nel frutteto, identificando la sua posizione tramite un tutor ...
... O un'etichetta se deve stare in un barattolo.
I peschi stanno crescendo rapidamente. In meno di due o tre anni, puoi già assaggiare i primi frutti! Sarà anche un'occasione per ricominciare, per il tuo piacere o quello di chi ti circonda, sapendo che un albero da frutto (soprattutto per coloro che hanno avuto l'opportunità di apprezzarne il sapore in anticipo) è un regalo molto bello! I nostri video pratici di giardinaggio

Video: Semina in vaso o alveolo